logo confraternita
confraternita del tortél dóls
COLORNO (PARMA) - EMILIA ROMAGNA

7 E 8 OTTOBRE 2017: A COLORNO (PARMA) IL 10° GRAN GALÀ DEL TORTÉL DÓlS

“Li fa meglio mia moglie”. “Non hai sentito quelli di mia madre…” Era il 2008 e nasceva pressappoco così, da una scherzosa disputa culinaria tra amici, in una baracca da pescatori sull’argine del Po, il Gran Galà del Tortél Dóls. Dieci anni dopo, l’idea brillante di un gruppo di appassionati della buona tavola è diventata un evento cultural-gastronomico che sabato 7 e 8 ottobre 2017 promette di chiamare a raccolta a Colorno (Parma), dove è nata, oltre 12mila visitatori da tutta Italia: tutti per scoprire (o ritrovare) il “tortello dolce”, il primo piatto tradizionale della Bassa parmense a base di pasta fresca con ripieno di vin cotto, pan grattato e mostarda di frutti antichi. A organizzare il tutto, con la preziosa collaborazione del Comune di Colorno, è la Confraternita del Tortél Dóls, nata nel 2008 – dal quell’originario gruppo di amici – proprio per tutelare questo straordinario prodotto della tradizione. Il marchio Tortél Dóls di Colorno è stato infatti registrato presso la Camera di Commercio di Parma con un disciplinare che ne protegge la ricetta, a sua volta registrata. È un prodotto introvabile al di fuori di un piccolo “fazzoletto di terra” lungo il Po (per la precisione nei Comuni di Colorno, Mezzani, Sissa Trecasali e Torrile) ed è esclusivamente stagionale: la manifestazione apre ufficialmente ogni anno il nuovo periodo di produzione, che va da ottobre a marzo.

IL RISTORANTE e L’OSTERIA - Come nelle nove edizioni precedenti il “cuore” della kermesse sarà in piazza Garibaldi, proprio davanti alla Reggia. Qui sarà allestito il grande il Ristorante Palatenda, quest’anno gestito dalla Confraternita in collaborazione con tre prestigiosi ristoranti locali appartenenti al Consorzio Parma Quality Restaurant: Antica Hostaria Tre Ville, Osteria dei Mascalzoni e Ristorante 12 Monaci. Uno spazio coperto e riscaldato, in cui a pranzo e a cena di entrambe le giornate sarà possibile gustare comodamente il famoso tortello realizzato dalle rezdore (“massaie” in dialetto parmigiano) della Confraternita, abbinato ai secondi piatti e ai dolci firmati dai diversi Chef ai fornelli. Per chi invece preferisce un tortello “al volo” – magari accompagnato da un bicchiere di Lambrusco – nei borghi del centro ci sarà l’Osteria del Tortél Dóls: un angolo allestito come le antiche osterie della Bassa, in cui sarà possibile mangiare i tortelli in versione “street food” ma anche acquistarli sottovuoto per cucinarli a casa propria.


A SCUOLA DI TORTELLI CON LE REZDORE – Sempre in piazza Garibaldi, nella giornata di sabato le rezdore della Confraternita daranno bella mostra di sé nella preparazione della sfoglia e nella farcitura dei tortelli: un vero cooking show, un’occasione unica per carpire i segreti della preparazione del piatto dalla viva voce (e dalle mani) delle sue cuoche più esperte.


LA GARA DELLE REZDORE – Com’è tradizione, nel pomeriggio di domenica 8 ottobre si svolgerà la Gara delle Rezdore, una sfida tra le massaie dei Comuni del comprensorio di produzione per eleggere il miglior tortello 2017. Nella Giuria, selezionata grazie alla collaborazione con il Consorzio Parma Quality Restaurant, siederanno chef, giornalisti e critici gastronomici di tutta la penisola; sul palco si svolgerà invece lo show condotto dall’attore Stefano Bicocchi, in arte Vito, amico della prima ora e membro ad honorem della Confraternita, quest’anno accompagnato dal disegno umoristico di Al Valenti, in arte Filù, il graficomico artista del programma tv “Zelig”.


I BORGHI DEGLI ARTISTI e i MERCATINI – Per l’edizione del decennale il Gran Galà si prepara per invadere il centro di Colorno con la bellezza e il fascino delle antiche arti manuali: i borghi della città si riempiranno infatti di ceramisti, scultori, pittori, incisori, vetrai e fabbri, che daranno vita alle proprie creazioni sotto gli occhi del pubblico in un’inedita mostra-mercato.


IL GALÀ DEI BIMBI – Come sempre i più piccoli sono ospiti d’onore della Gran Galà: per loro quest’anno tornano i laboratori di cucina di ALMA Scuola Internazionale di Cucina Italiana insieme a momenti di intrattenimento, spazi dedicati al gioco e alla mascotte “Gustavo il Tortello”.


AL GALÀ IN CAMPERProsegue infine anche la collaborazione della Confraternita con l’associazione In Camper con Gusto, che in occasione del Gran Galà organizza per i camperisti pacchetti comprensivi di escursioni e degustazioni in zona. Per informazioni si può visitare il sito www.incampercongusto.it o scrivere a info@incampercongusto.it Il programma del decennale del Gran Galà del Tortél Dóls è in continua evoluzione: per conoscere i dettagli e rimanere aggiornati sul programma si può visitare il sito www.torteldols.it oppure seguire la pagina Facebook www.facebook.com/confraternitatorteldols

Gran Galà del Tortél Dóls
Sabato 7 e domenica 8 ottobre 2017
Colorno (Parma)
www.torteldols.it - Tel. 0521 313300
info@torteldols.com / www.facebook.com/confraternitatorteldols

Leggi

9 candeline per la Confraternita del Tortél Dóls di Colorno (PR)

In una magnifica giornata di sole si è svolto sabato 13 maggio il IX Compleanno del Confraternita del Tortél Dóls. Le Confraternite presenti con i paludamenti (divise che contraddistinguono ogni confraternita) indossati si sono ritrovate sul parterre della Reggia di Colorno davanti alla bellissima “Fontana dei Putti” (opera del Mozzani 1727) e di lì in corteo hanno raggiunto la splendida scalinata per la colazione di benvenuto.
Il tour è proseguito con la visita al Museo MUPAC ospitato negli storici spazi dell’Aranciaia per terminare nelle preziose cantine del Podere Cadassa, dove un soffitto costellato da 2000 culatelli di Zibello hanno fatto da cornice ad un sontuoso antipasto a buffet. Le sale del Ristorante “Al Vèdel” hanno invece ospitato il pranzo ufficiale che ha avuto inizio con il saluto delle numerose autorità presenti e del Presidente della FICE Marco Porzio ed è terminato con lo scambio dei doni tra le confraternite presenti giunte da diverse regioni d’Italia: Accademia italiana della Costina - Associazione culturale gli Amici del Braciere  -Arcisodalizio per la ricerca del culatello supremo -  Arcisodalizio per la ricerca della Spalla Cruda suprema - Circolo enogastronomici lombardo della Franciacorta - Confraternita del Cotechino Magro  -Confraternita del Gorgonzola di Cameri - Confraternita della grappa dei vini e degli antichi sapori - Confraternita della Mesciua Sossons d’Orvalux - Ordine Obertengo del Raviolo di Gavi - Sovrano nobilissimo Ordine dell’amatone e del Recioto.
La giornata si è conclusa con l’arrivederci al prossimo Gran Gala del Tortél Dóls che si terrà come sempre il secondo weekend di ottobre ma soprattutto al prestigiosissimo appuntamento che la Confraternita del Tortel Dols avrà l’onore di ospitare nel 2018: IL RADUNO NAZIONALE F.I.C.E. (Federazione Italiana Circoli Enogastronomici).

Leggi

7 E 8 OTTOBRE 2017: A COLORNO (PARMA) IL 10° GRAN GALÀ DEL TORTÉL DÓlS

“Li fa meglio mia moglie”. “Non hai sentito quelli di mia madre…” Era il 2008 e nasceva pressappoco così, da una scherzosa disputa culinaria tra amici, in una baracca da pescatori sull’argine del Po, il Gran Galà del Tortél Dóls. Dieci anni dopo, l’idea brillante di un gruppo di appassionati della buona tavola è diventata un evento cultural-gastronomico che sabato 7 e 8 ottobre 2017 promette di chiamare a raccolta a Colorno (Parma), dove è nata, oltre 12mila visitatori da tutta Italia: tutti per scoprire (o ritrovare) il “tortello dolce”, il primo piatto tradizionale della Bassa parmense a base di pasta fresca con ripieno di vin cotto, pan grattato e mostarda di frutti antichi. A organizzare il tutto, con la preziosa collaborazione del Comune di Colorno, è la Confraternita del Tortél Dóls, nata nel 2008 – dal quell’originario gruppo di amici – proprio per tutelare questo straordinario prodotto della tradizione. Il marchio Tortél Dóls di Colorno è stato infatti registrato presso la Camera di Commercio di Parma con un disciplinare che ne protegge la ricetta, a sua volta registrata. È un prodotto introvabile al di fuori di un piccolo “fazzoletto di terra” lungo il Po (per la precisione nei Comuni di Colorno, Mezzani, Sissa Trecasali e Torrile) ed è esclusivamente stagionale: la manifestazione apre ufficialmente ogni anno il nuovo periodo di produzione, che va da ottobre a marzo.

IL RISTORANTE e L’OSTERIA - Come nelle nove edizioni precedenti il “cuore” della kermesse sarà in piazza Garibaldi, proprio davanti alla Reggia. Qui sarà allestito il grande il Ristorante Palatenda, quest’anno gestito dalla Confraternita in collaborazione con tre prestigiosi ristoranti locali appartenenti al Consorzio Parma Quality Restaurant: Antica Hostaria Tre Ville, Osteria dei Mascalzoni e Ristorante 12 Monaci. Uno spazio coperto e riscaldato, in cui a pranzo e a cena di entrambe le giornate sarà possibile gustare comodamente il famoso tortello realizzato dalle rezdore (“massaie” in dialetto parmigiano) della Confraternita, abbinato ai secondi piatti e ai dolci firmati dai diversi Chef ai fornelli. Per chi invece preferisce un tortello “al volo” – magari accompagnato da un bicchiere di Lambrusco – nei borghi del centro ci sarà l’Osteria del Tortél Dóls: un angolo allestito come le antiche osterie della Bassa, in cui sarà possibile mangiare i tortelli in versione “street food” ma anche acquistarli sottovuoto per cucinarli a casa propria.


A SCUOLA DI TORTELLI CON LE REZDORE – Sempre in piazza Garibaldi, nella giornata di sabato le rezdore della Confraternita daranno bella mostra di sé nella preparazione della sfoglia e nella farcitura dei tortelli: un vero cooking show, un’occasione unica per carpire i segreti della preparazione del piatto dalla viva voce (e dalle mani) delle sue cuoche più esperte.


LA GARA DELLE REZDORE – Com’è tradizione, nel pomeriggio di domenica 8 ottobre si svolgerà la Gara delle Rezdore, una sfida tra le massaie dei Comuni del comprensorio di produzione per eleggere il miglior tortello 2017. Nella Giuria, selezionata grazie alla collaborazione con il Consorzio Parma Quality Restaurant, siederanno chef, giornalisti e critici gastronomici di tutta la penisola; sul palco si svolgerà invece lo show condotto dall’attore Stefano Bicocchi, in arte Vito, amico della prima ora e membro ad honorem della Confraternita, quest’anno accompagnato dal disegno umoristico di Al Valenti, in arte Filù, il graficomico artista del programma tv “Zelig”.


I BORGHI DEGLI ARTISTI e i MERCATINI – Per l’edizione del decennale il Gran Galà si prepara per invadere il centro di Colorno con la bellezza e il fascino delle antiche arti manuali: i borghi della città si riempiranno infatti di ceramisti, scultori, pittori, incisori, vetrai e fabbri, che daranno vita alle proprie creazioni sotto gli occhi del pubblico in un’inedita mostra-mercato.


IL GALÀ DEI BIMBI – Come sempre i più piccoli sono ospiti d’onore della Gran Galà: per loro quest’anno tornano i laboratori di cucina di ALMA Scuola Internazionale di Cucina Italiana insieme a momenti di intrattenimento, spazi dedicati al gioco e alla mascotte “Gustavo il Tortello”.


AL GALÀ IN CAMPERProsegue infine anche la collaborazione della Confraternita con l’associazione In Camper con Gusto, che in occasione del Gran Galà organizza per i camperisti pacchetti comprensivi di escursioni e degustazioni in zona. Per informazioni si può visitare il sito www.incampercongusto.it o scrivere a info@incampercongusto.it Il programma del decennale del Gran Galà del Tortél Dóls è in continua evoluzione: per conoscere i dettagli e rimanere aggiornati sul programma si può visitare il sito www.torteldols.it oppure seguire la pagina Facebook www.facebook.com/confraternitatorteldols

Gran Galà del Tortél Dóls
Sabato 7 e domenica 8 ottobre 2017
Colorno (Parma)
www.torteldols.it - Tel. 0521 313300
info@torteldols.com / www.facebook.com/confraternitatorteldols

9 candeline per la Confraternita del Tortél Dóls di Colorno (PR)

In una magnifica giornata di sole si è svolto sabato 13 maggio il IX Compleanno del Confraternita del Tortél Dóls. Le Confraternite presenti con i paludamenti (divise che contraddistinguono ogni confraternita) indossati si sono ritrovate sul parterre della Reggia di Colorno davanti alla bellissima “Fontana dei Putti” (opera del Mozzani 1727) e di lì in corteo hanno raggiunto la splendida scalinata per la colazione di benvenuto.
Il tour è proseguito con la visita al Museo MUPAC ospitato negli storici spazi dell’Aranciaia per terminare nelle preziose cantine del Podere Cadassa, dove un soffitto costellato da 2000 culatelli di Zibello hanno fatto da cornice ad un sontuoso antipasto a buffet. Le sale del Ristorante “Al Vèdel” hanno invece ospitato il pranzo ufficiale che ha avuto inizio con il saluto delle numerose autorità presenti e del Presidente della FICE Marco Porzio ed è terminato con lo scambio dei doni tra le confraternite presenti giunte da diverse regioni d’Italia: Accademia italiana della Costina - Associazione culturale gli Amici del Braciere  -Arcisodalizio per la ricerca del culatello supremo -  Arcisodalizio per la ricerca della Spalla Cruda suprema - Circolo enogastronomici lombardo della Franciacorta - Confraternita del Cotechino Magro  -Confraternita del Gorgonzola di Cameri - Confraternita della grappa dei vini e degli antichi sapori - Confraternita della Mesciua Sossons d’Orvalux - Ordine Obertengo del Raviolo di Gavi - Sovrano nobilissimo Ordine dell’amatone e del Recioto.
La giornata si è conclusa con l’arrivederci al prossimo Gran Gala del Tortél Dóls che si terrà come sempre il secondo weekend di ottobre ma soprattutto al prestigiosissimo appuntamento che la Confraternita del Tortel Dols avrà l’onore di ospitare nel 2018: IL RADUNO NAZIONALE F.I.C.E. (Federazione Italiana Circoli Enogastronomici).