Nei giorni 28 e 29 ottobre 2017, si è svolta la gita sociale dell’Ordine dei Castellani del Chiaretto che ha attraversato i meravigliosi territori collinari del Monferrato, dichiarati Patrimonio dell’Umanità Unesco,  ricoperti di vigne dai colori autunnali, circondati da piccoli paesi, chiesette, castelli medievali dove i profumi di vino, mosto, uva, nocciole, castagne, tartufi contribuiscono ad una sensazione di tranquillità e bellezza agreste!
La gita si è aperta sabato 28 a Maranzana, presso l’omonima cantina, accolti dalla Presidente Signora Barbara Pastorino che ci ha accompagnato a visitare la cantina stessa e a degustare la vasta gamma di vini di qualità prodotti, dal Moscato al Barbera, dal Brachetto al Dolcetto.
La visita è stata impreziosita della Sindaca del Comune di Maranzana, signora Marilena Ciravegna, che ci ha onorato della sua presenza. Le sue parole di apprezzamento delle attività della Confraternita e di valorizzazione delle attività svolte dai cittadini di Maranzana, per la tutela ed il presidio del territorio mediante le coltivazioni agricole, le vigne in particolare, hanno suggellato il gemellaggio, con lo scambio di doni simbolici.
Nel pomeriggio sono state visitate le Distillerie Berta di Mombaruzzo, apprezzando il processo produttivo e le cantine di affinamento, dove le grappe riposano in ampie sale con gradevoli e affascinanti illuminazioni, accompagnate da un rilassante sottofondo musicale. Profumi intensi, piacevoli e inebrianti e, per finire, ci siamo dedicati ad una degustazione di grappe accompagnate dagli ottimi amaretti prodotti da Berta.
Una breve visita al laboratorio degli arazzi di Ugo Scassa di Asti ha completato la giornata, dove abbiamo potuto constatare ed apprezzare la maestria al telaio necessaria per la realizzazione di questi capolavori.
Il giorno successivo, domenica 29, accompagnati da Anna, una brava guida professionale, abbiamo visitato e apprezzato il centro storico di Asti, la Collegiata di San Secondo,  la Cattedrale di Santa Maria Assunta, il Palazzo Mazzetti.
Per il pranzo ci siamo trasferiti a Castell’Alfero dove, ospiti del Cafè del Conte Amico, abbiamo degustato i piatti tradizionali della cucina astigiana (antipasti, battuta di fassone, peperone rosso in bagna cauda, agnolotti, arrosto, dolce bonet monferrino)  accompagnati da ottimi vini tipici quali Dolcetto, Barbera, Moscato e Malvasia Rossa.
Per ultimare la giornata abbiamo visitato la tradizionale Fiera del Tartufo di Moncalvo, giunta alla 63a edizione, per gli ultimi acquisti di prelibatezze e di prodotti dell’artigianato locale.
Lo spettacolare tramonto ci ha omaggiato con forme e colori unici mai visti prima.
In conclusione, una bellissima gita nelle magnifiche colline del Monferrato ricoperte di vigne dai colori e profumi autunnali, all’insegna del convivio, del buon bere e della buona tavola, dei prodotti tipici, nel clima di cordialità, letizia e amicizia che contraddistingue la Confraternita.