Presso il Ristorante al Castello Superiore di Marostica si è svolto il V^ incontro conviviale degli "Amici di Merlin Cocai". Il Prof. Giancarlo Andretta ha intrattenuto con grande successo tutti i partecipanti parlando dell'Innamoramento di Milon e Berta; ha inoltre illustrato con dovizia i piatti dello spartito che, scelti tra i preferiti di Carlo Magno, sono stati abbinati a diverse tipologie di Birra artigianale. Non è mancato naturalmente l'intervento del Presidente Otello Fabris che ha illustrato il Grande successo delle Due intense giornate di studio alla Scuola Normale Superiore di Pisa. I lavori si sono conclusi con una tavola rotonda sul tema. Passato, presente e futuro degli studi folenghiani. La nostra Associazione non poteva aspirare a migliore evento a conclusione del 25° anno della sua attività. La Sala degli Stemmi è stata gremita di giovani studenti, in mezzo ai quali si sono notati Amici di Merlin Cocai venuti da Bassano, Padova, Verona e Bergamo. Agli studiosi della “vecchia guardia” folenghiana,  Mario Chiesa, Antonio Daniele, Massimo Zaggia, Luca Curti, non più riuniti assieme in occasione di convegni folenghiani dal Convegno di Palermo del 1997, si è aggiunta Lucia Lazzerini e un folto gruppo di giovani promettenti: Vincenzo Allegrini, Giuseppe Crimi, Giordano Rodda, Carole Primot,  Tra i relatori anche i nostri José Miguel Domìnguez Leal e Roberto Stringa.  Nell’occasione è stato ricordato il nostro fondatore Giorgio Bernardi Perini a cui è stato reso omaggio anche nella conviviale dei convegnisti con un partecipato brindisi all’insegna del Gaudeamus igitur, canto studentesco che si era soliti intonare in analoghe occasione nei primi anni dell’Associazione. Molto bella la breve cerimonia che ha visto il Gran Bailli del Veneto Giancarlo Andretta intronizzare il titolare del Ristorante Stefano Nardello che ora può esibire anche la targa di affiliato alla Chaine des rotisseurs.
Il brindisi conclusivo a chiuso la giornata con l'impegno di ritrovarci tutti Domenica 28 gennaio 2018 presso Villa Razzolini Loredan ad Asolo.