Sabato 18 novembre la Confraternita della Nocciola Tonda gentile di Langa di Cortemilia ha commemorato Luigi Paleari, il Gran Maestro fondatore del sodalizio morto un anno fa. Dopo la messa di suffragio i confratelli si sono riuniti nella sede di piazza Oscar Molinari per ricordarne la figura e tracciare un bilancio delle attività svolte.
Spiega l’attuale Gran Maestro Ginetto Pellerino: <Gigi, uomo attivo e socievole, appassionato e intraprendente, ci ha lasciato in eredità la voglia di continuare ad amare e sostenere il nostro territorio e il suo prodotto simbolo, la nocciola>. Aggiunge: <L’incontro ci ha fornito l’occasione per cominciare a programmare le attività del prossimo anno tenendo conto di quelle svolte nel 2017 che sono state molte e hanno dato risultati soddisfacenti. A giugno con la nomina di Luciana Littizzetto a Ambasciatrice della nocciola nel mondo abbiamo detto la nostra sulla controversia ancora in corso relativa all’utilizzo del cultivar  Tonda Gentile delle Langhe in ogni parte d’Italia meno che nelle Langhe, un’assurdità che la stessa attrice comica torinese ha portato alla ribalta durante la trasmissione “Che Tempo Che Fa”. Ad agosto abbiamo aperto la nostra sede a Cortemilia, Casa nocciola, per accogliere i visitatori e far conoscere la Tonda in tutti i suoi aspetti. Lo stesso abbiamo fatto a Vinum e alla Fiera del Tartufo>.
Domenica 10 dicembre è la giornata che l’associazione nazionale Città della Nocciola dedica alla Nocciola italiana, il nocciola Day. Per l’occasione i confratelli della Tonda presenteranno a Cortemilia il cadeau promozionale realizzato in collaborazione con l’azienda agricola Alta Langa Bio di Cerretto Langhe, un sacchetto di 30 gr di nocciole crude che corrispondono alla quantità giornaliera consigliata per mantenere il cuore in salute.
<Abbiamo concretizzato – sottolinea il vice Gran Maestro Giacomo Ferreri – le raccomandazioni pervenute dal convegno internazionale “Nocciole, qualità, gusto, salute” tenutosi a fine maggio al castello di Grinzane Cavour durante cui una commissione di medici presieduta dal prof. Attilio Giacosa ha realizzato un decalogo sulle qualità salutistiche della Tonda Gentile. Se mangiata cruda previene le malattie cardiovascolari e cala il rischio diabete; è ricca di vitamina E, è una fonte di fitosteroli e contiene grassi monoinsaturi in grado di abbassare il livello del colesterolo cattivo. Martedì 21 novembre abbiamo illustrato quest’iniziativa all’Apro di Alba durante la cena didattica preparata dallo chef Fabio Sgrò e dai ragazzi dell’Alberghiero>.
Domenica 26 novembre, nel castello di Grinzane Cavour, Ginetto Pellerino è stato insignito del titolo di Cavaliere dell’Ordine del Tartufo e dei Vini di Alba dalla Gran Maestra del sodalizio albese Bianca Vetrino.
Tra le motivazioni della nomina: < A Cortemilia, la sua città d’origine, è stato tra i fondatori della Confraternita della Nocciola Tonda gentile di Langa, ha ideato e promosso numerose manifestazioni dedicate alla nocciola e ai suoi produttori. Anche questa confraternita, analogamente ai Cavalieri del Tartufo e dei Vini di Alba, si dedica alla promozione e alla valorizzazione del nostro territorio, concentrandosi però in modo specifico sull’Alta Langa, che ha caratteristiche e problematiche del tutto particolari. Va ricordato che Ginetto Pellerino si è speso in prima persona, per decenni, in epiche battaglie per la protezione dell’ambiente, anche scrivendo libri e articoli per giornali nazionali. Per tutti questi motivi consideriamo un onore accoglierlo come Cavaliere nostro pari>.