La sera del 16 dicembre 2017, presso l’Antica Cascina San Zago di Salò, i Castellani e le Castellane del Chiaretto si sono incontrati per l’ultimo appuntamento di quest’anno, un evento davvero importante,  perché si tratta della Cena Natalizia, che ci ha dato lo spunto per scambiarci gli auguri per le prossime festività, e per un Felice Anno Nuovo, il 2018 durante il quale festeggeremo il 40° anniversario di Fondazione del nostro Ordine.
La Cena Natalizia è stata all’insegna della solidarietà nei confronti di alcune famiglie di Norcia che sono state colpite dal terremoto di agosto e ottobre dello scorso anno 2016, che hanno subìto danni alle attività economiche e alle abitazioni, ancora non agibili, e che tuttora vivono in condizioni disagiate.
Il Consiglio Direttivo ha pensato di  contribuire, con discrezione con un piccolo gesto, a riattivare e sostenere l’economia locale, per favorire la ripresa della quotidianità così duramente sconvolta, chiedendo a Babbo Natale di portare in dono come simbolo augurale e di buon auspicio ai Castellani e alle Castellane alcune prelibatezze tipiche di Norcia coltivate o prodotte da queste famiglie, come le lenticchie, lo zafferano, il miele, salumi e cioccolata.
In armonia al tema della solidarietà, la cena è stata a base di piatti tipici e tradizionali umbri, e di Norcia in particolare, cucinati con maestria dallo chef patron della Cascina San Zago, Carlo Bresciani, Vice Presidente della Federazione Italiana Cuochi: crostini di fegato e paté di olive, salumi con pizza gialla di Orvieto, mezze maniche su fonduta di ceci e cicerchie, cotechino con lenticchie di Castelluccio, il tutto accompagnato dai vini della Selezione Brezza della Cantina Lungarotti di Torgiano (PG).
Inoltre, come lettura da effettuarsi nel corso del 2018, anno in cui festeggeremo il 40° anniversario di Fondazione del nostro Ordine, è stato portato in dono anche il libro “I giorni del Vino” 365 assaggi meditati e raccontati da Paolo Massobrio, noto giornalista di economia agricola ed enogastronomica, fondatore del Club Papillon ed autore di Golosaria, guida alle cose buone d’Italia.