L’ACCADEMIA DELLO STOCCAFISSO ALL’ANCONITANA ha rinnovato il direttivo.

Pericle Truja Presidente e Aldo Amleto Roscioni Vice Presidente, Brutti Segretario e Gasparoni Tesoriere
 

L’assembla dei soci dell’Accademia dello Stoccafisso all’Anconitana riunitasi recentemente ha provveduto agli adempimenti statutari e dopo l’approvazione dei bilanci consuntivo 2019 e preventivo 2020 ha provveduto per acclamazione a rinnovare il proprio direttivo per il triennio 2020-2022.

Presidente è stato riconfermato Pericle Truja e vice presidente è stato eletto Aldo Amleto Roscioni, socio fondatore dell’Accademia, mentre consiglieri sono stati eletti Ascoli Marchetti Marco, Brutti Elio, Gasparoni Gilberto, Mengarelli Cassandra, Pellegrini Massimo, Pietroni Marta, Pistoli Andrea, Sartini Giorgio, Tiriduzzi Mauro.

Il nuovo consiglio ha affidato gli incarichi di Segretario ad Elio Brutti e di tesoriere a Gilberto Gasparoni. Per il Collegio dei Revisori Gioia Andrea nominato Presidente, e componenti Niccolaini Patrizia ed Ulisse Bruno, mentre per il collegio dei Probiviri Galeazzi Annalisa Presidente e Giannini Sandro e Giannoni Ivo componenti.


Nella relazione del Presidente Truja, approvata all’unanimità dai soci, è stato ripercorso l’inteso lavoro svolto dall’Accademia che in questo periodo ha raddoppiato il numero dei soci e messo in atto iniziative importanti che ha visto nel primo semestre, nonostante il blocco causato dal Covid-19, ben cinque eventi, dalle conviviali nel Ristorante da Gino di Febbraio, a quelle di S. Ciriaco con 330 commensali e del 2 giugno con 420 partecipanti ed infine quella all’Arnia del Cuciniere di Falconara Alta con circa 120 persone. Una attività che ha portato l’Accademia ad essere parte integrante della città di Ancona con i due eventi che hanno visto sei ristoratori coinvolti e ben 750 cittadini che hanno gustato il prelibato piatto dello stoccafisso all’anconitana con produzioni sostanzialmente locali compresi i vini sempre molto graditi e ricercati. Da non trascurare poi la donazione effettuata a favore della Fondazione Ospedali Riuniti di Ancona per l’acquisto di strumentazioni necessarie a sostenere le terapie a favore degli ammalati di Covid-19. Un’Accademia che in un momento veramente difficile e di grande isolamento dei cittadini, è stata vicina coinvolgendo, non solo i soci, la città intera, ma anche i ristoratori che hanno sofferto le difficoltà della chiusura a causa della pandemia.

Il nuovo gruppo dirigente ha visto l’ingresso di uomini, donne e giovani e provvederà nei prossimi giorni ad affidare incarichi di responsabilità ai propri componenti ed a stilare un nutrito programma di attività che diffonderà ancora di più la tipicità dello stoccafisso nell’area vasta anconetana. Un ringraziamento è stato rivolto dal Presidente Truja alle Autorità Locali ed alle istituzioni che sono state vicino all’Accademia ed ai suoi soci, incoraggiandoli anche su queste attività innovative e solidaristiche verso la popolazione.